Durata

Tutti gli episodi dei “Viaggi al Rallentatore” sono montati su richiesta ed hanno una durata di 20 minuti o più a seconda delle esigenze redazionali. Possono essere accorciati a 8/10/12 minuti per diventare una rubrica in programmi già esistenti (o a una serie più lunga con episodi più brevi) oppure a 1/2/3/4/5 minuti per diventare brevi pillole per social media, giornali online e blog.

Formato

Full HD 1920×1080 25p e 25i MXF 8 piste

Sottotitoli

Italiano e Inglese. Realizzabili in altre lingue su richiesta.

Doppiaggio e modifiche

E’ possibile doppiare ogni episodio della serie.
Ogni episodio è modificabile a seconda delle esigenze del cliente.
Possono essere uniti più episodi per aumentare il minutaggio oppure rieditati per ogni necessità.

CHI SONO I PROTAGONISTI

Negli ultimi 18 messi hanno percorso oltre 50.000 km in giro per il mondo per realizzare filmati di viaggio per brand e TV, documentando la realtà senza filtri e visitando progetti sociali sul territorio.
L’Etiopia in Tuk Tuk, il Vietnam in motorino, il Tibet in bici, la Cina e la Mongolia a piedi o con mezzi pubblici, il Marocco con un’auto a noleggio low budget, la Namibia con un’altra auto a noleggio col volante storto. Tra poco partiranno per la Birmania ed entro Natale avranno visitato anche il Senegal a bordo dei leggendari car-rapide, i furgoncini gialli e decorati conosciuti in tutto il mondo che saranno presto rottamati per fare spazio a mezzi più ecologici.

Sono Ludovico de Maistre e Gabriele Saluci. Il primo, classe 1984, laureato in giurisprudenza da qualche anno, invece di fare l’avvocato ha deciso di scommettere nella produzione di video, documentari e reportage, sua grande passione diventata ormai un lavoro a tempo pieno. Il secondo, classe 1990, invece di continuare ingegneria ha deciso di investire in ciò che sa fare meglio, il racconto di esperienze di viaggio tramite selfie e video sui social networks.

Ludovico e Gabriele hanno fatto il loro primo viaggio insieme in Etiopia nel 2015: si sono trovati a guidare dei Tuk Tuk in mezzo alla Valle dell’Omo. Da allora hanno unito le forze e lavorano insieme per raccontare il mondo senza filtri, Ludovico come produttore e organizzatore e Gabriele come regista e conduttore. Il risultato sono filmati che raccontano la realtà dei luoghi con una freschezza e uno stile unici che alternano comicità, serietà e avventura allo stato puro.

Dal loro viaggio in Etiopia sono usciti un documentario, “Etiopia in Tuk Tuk” destinato a televisioni e piattaforme web come iTunes, Amazon e Vimeo che sta ottenendo numerosi riconoscimenti a importanti festival di tutte le parti del mondo: per citarne alcuni ci sono un primo posto nella sezione viaggi dell’Hollywood International Independent documentary award, al Travel Fest di Cipro, al Calcutta International Cult Film Festival ed allo European Cinematography Awards come miglior nature travel film.

Trailer: http://studiotaurinorum.com/project/etiopia-in-tuk-tuk/

Con l’Etiopia in Tuk Tuk è anche iniziato il sogno di Ludovico e Gabriele, la realizzazione di una serie TV. Si chiama “Viaggi al Rallentatore” ed è trasmessa ogni domenica su Rai 3 nel programma Kilimangiaro condotto da Camila Raznovich. La serie verrà presentata nei prossimi mesi anche al mercato estero con sottotitoli e doppiaggio.

I filmati raccontano il mondo senza filtri, la realtà dei paesi così come viene vista e vissuta dai due viaggiatori. L’obiettivo è far vedere a tutti che “si può fare”, affrontando tutti i normali imprevisti dei viaggiatori e senza dimenticare che ogni viaggio è anche un’opportunità di fare del bene. In Marocco sono stati portati vestiti caldi ai bambini che vivono sull’Atlante, in Vietnam una tonnellata di materiale scolastico alle scuole più sperdute acquistato grazie a un crowdfunding in Italia, in Etiopia sono stati visitati e documentati numerosi progetti sociali e distribuito gadget ad alta visibilità alle famiglie che vivono lungo le strade più pericolose, in Namibia hanno visitato e raccontato importanti progetti di tutela e reinserimento degli animali selvatici.

Alla domanda che sempre più spesso si legge “Ma è possibile fare della passione del viaggio un lavoro?” Gabriele e Ludovico rispondono “Sì, ci vogliono costanza, passione e un po’ di imprudenza, ma a noi piace l’avventura e tutti sapete che non è una vera avventura se qualcosa non va storto”.

Ludovico sta lavorando in queste settimane alla realizzazione di una scuola online, la Travel Film School, che mostrerà il dietro le quinte della produzione dei documentari di viaggio spiegando tutti i passi necessari per trasformare il viaggio in un lavoro grazie alla produzione di filmati, reportage e progetti di comunicazione.

Gabriele invece insegna come viaggiare con lo spirito libero e accompagna oltre 1000 persone all’anno in giro per il mondo: organizza viaggi di gruppo lontano dagli itinerari turistici alla ricerca dei fenomeni naturali più belli e delle esperienze più divertenti. Sono tutti consigliati, tranne il Tibet in bici che è troppo faticoso…

I Viaggi al Rallentatore, serie TV e Web

Chi va piano va sano e va lontano, ma non è tutto! È come la differenza che esiste tra Fast Food e Slow Food: preferite un hamburger in 5 minuti, o una bistecca, con calma, sorseggiando un bicchiere di buon vino?
La serie di avventure di Gabriele e Ludovico è stata definita “commedia nomade di approfondimento” e promuove uno stile di viaggio lento e responsabile grazie ad avventure divertenti realizzate con mezzi lenti ed inconsueti.

I Viaggi al Rallentatore sono raccontati senza filtri da Gabriele Saluci, il siciliano che conduce, e Ludovico de Maistre, il piemontese che produce. Migliaia di chilometri in giro per il mondo per produrre filmati che lo raccontano in modo genuino e divertente.
Dal 2016 sono una rubrica fissa al programma Kilimangiaro, condotto da Camila Raznovich su Rai3.

Quest’anno i due protagonisti ci portano in Marocco (4 episodi), in Tibet (3 episodi), in Birmania (3 episodi) e in Senegal (3 episodi) per un totale di oltre 200 minuti di racconti per il palinsesto della Rai.

Gli episodi di tutta la serie sono visionabili su richiesta tramite link protetti da password. Non esitate a contattarci per poterli guardare!

Contattaci

Namibia al Rallentatore, trailer

Marocco al Rallentatore, trailer